Per noi è stato e continua ad essere fondamentale non solo individuare possibili risorse abitative o lavorative sul territorio della Regione, ma creare, per quanto è possibile, una collaborazione tra istituzioni Pubbliche (Comuni, Province) e realtà del Privato sociale; riteniamo altrettanto importante promuovere la realizzazione di una rete mista, composta da associazioni privati cittadini, che faciliti l’ inserimento dei rifugiati nel tessuto locale, sociale e lavorativo.

La Rete Regionale aggiornata a fine dicembre 2012: 476 percorsi di autonomia attivati per rifugiati politici e titolari di protezione internazionale inseriti attraverso diverse progettualità in diverse realtà del Piemonte.

Torino – Rivoli – Avigliana – Condove – San Mauro Torinese – Murisengo – Ivrea – Biella – Alba – Asti
Novara – Grugliasco – Collegno – Settimo Torinese – Orbassano – Gassino – Canelli – Sommariva del Bosco – Bra – Fossano – Piasco – Albiano d’Ivrea – Almese – Farigliano – Rivalta – Narzole – Carmagnola
Mondovì – Saluggia – Alessandria – Cossato – Casale Monferrato